Trading online demo: migliori conti demo 2022

Trading online demo: migliori conti demo 2022

Fare trading online in demo è uno dei metodi migliori per imparare a muoversi sui mercati finanziari. Un buon conto demo ti permette di iniziare a investire in una condizione molto simile a quella che troveresti su un conto reale, ma senza correre rischi. Il broker ti fornirà del denaro virtuale, che non potrai prelevare ma potrai usare per simulare delle operazioni di trading.

Attenzione, però, perché non tutti i conti demo sono uguali. Ce ne sono alcuni, come quello di eToro, che rispecchiano in modo molto fedele il funzionamento di un conto reale. Allo stesso modo ce ne sono altri meno verosimili, ed esistono persino delle truffe fatte apposta per creare l’illusione di guadagno e spingere gli utenti a fare un deposito di denaro reale.

In questa guida vedremo esattamente come scegliere un conto demo e quali sono i nostri preferiti per iniziare al meglio e in sicurezza.

guida completa al trading online in modalità demo con classifica dei migliori conti demo
Scopriamo insieme i migliori conti demo del 2022

Migliori conti demo 2022

Dal momento che probabilmente hai già deciso di aprire un account con cui fare trading online in modalità demo, vogliamo guidarti verso alcuni broker molto affidabili. Si tratta di società regolamentate in Europa e autorizzate da Consob, che rispecchiano tutti i requisiti per operare come intermediari finanziari in Italia. Scegliere un broker autorizzato è sempre il passo fondamentale per evitare di incappare in truffe.

Oltre alla sicurezza, abbiamo tenuto conto di una lunga serie di parametri che sono spiegati in dettaglio nella seconda parte della guida. Il nostro obiettivo è guidarti verso l’esperienza demo di trading online più verosimile, completa e formativa con cui prepararti a un eventuale passaggio al conto reale.

1. eToro

eToro è un broker molto conosciuto, di cui probabilmente hai già sentito parlare. A oggi è indubbiamente il nostro conto demo preferito, perché presenta una lunga serie di funzionalità utili a chi si sta avvicinando ai mercati per la prima volta.

etoro principali vantaggi e punti di forza
eToro offre alcuni vantaggi unici che nessun marchio della concorrenza riesce a pareggiare

Per aprire il conto demo ti basta scegliere un indirizzo email, un nome utente e una password da associare la tuo account. Immediatamente riceverai un’email di conferma e potrai iniziare a esercitarti con un capitale virtuale di 100.000$. Puoi sfruttare il conto demo per tutto il tempo che desideri, senza alcun limite di tempo.

Oltre alle classiche funzionalità di ogni broker online, per investire sulle varie categorie di strumenti finanziari, eToro ci offre altri strumenti molto interessanti. Uno in particolare è il CopyTrading, grazie al quale puoi copiare in automatico le mosse di altri investitori. Puoi conoscere a fondo tutte le loro performance passate, puoi visualizzare la composizione del loro portafoglio e scegliere con quanto capitale iniziare a copiarle in automatico. Questo è molto utile per imparare a investire, perché ci porta a diretto contatto con persone che hanno una vasta esperienza.

Una volta passato al conto reale, potrai poi beneficiare di altre caratteristiche molto utili di eToro. Una su tutte è la possibilità di investire in azioni e criptovalute reali senza commissioni.

Clicca qui per aprire il tuo conto demo gratis su eToro

2. XTB

Un altro broker valido e molto serio è XTB, attivo da ormai da diversi anni e persino quotato in Borsa. Offre un ottimo conto demo, anche in questo caso gratuito e illimitato, con cui puoi testare tutte le sue funzionalità senza correre alcun rischio. Inoltre, sempre con la prospettiva di aprire un conto reale in futuro, è utile sapere che XTB ti permette di investire sulle azioni di tutte le principali Borse mondiali senza alcun costo di intermediazione.

xstation 5 piattaforma come funziona
La piattaforma di XTB è pensata per essere facile da usare ma completa di tutti gli strumenti più utili

In totale, con il conto demo di XTB potremo investire su 5.400 asset diversi che coprono tutte le principali categorie. Sulla piattaforma del broker, la xStation 5, troveremo sia coppie di valute Forex che azioni, criptovalute, materie prime, ETF e indici. Potremo testare sia il trading in leva sui CFD che l’acquisto di azioni reali, in un ecosistema molto intuitivo che anche alla prima esperienza risulta facile da utilizzare.

Un altro motivo per cui XTB si presta molto bene alle esigenze di un principiante è la formazione gratuita. Con questo broker avremo accesso a corsi, notizie e webinar periodici, senza pagare nemmeno un centesimo. I corsi ci accompagnano alla scoperta dei concetti di base, importanti per affrontare i mercati; webinar e notizie ci permettono invece di rimanere aggiornati sui trend importanti. L’offerta formativa di questo broker è così valida che l’abbiamo inserita tra i migliori corsi di trading online, ed è inclusa con il conto demo.

Clicca qui per aprire il tuo conto demo su XTB

3. Capex

Chiudiamo il nostro elenco con Capex, un broker che offre strumenti di calibro professionale ed è adatto a chi ha già un pochettino di esperienza nell’ambiente del trading online. In questo caso avremo la possibilità di scegliere se usare il web trader di proprietà del broker, oppure la celebre piattaforma MetaTrader.

MetaTrader è ormai la piattaforma di trading più popolare al mondo da oltre dieci anni, e ha conquistato questo titolo meritatamente con le sue funzionalità. Quella più conosciuta è il trading algoritmico, che prima di MetaTrader era una quasi esclusiva funzionalità a disposizione degli investitori istituzionali. Con questa piattaforma, invece, chiunque può costruire un robot di trading completo attraverso l’ambiente di sviluppo integrato e il linguaggio specifico MQL.

web trader di capex.com screenshot
In questo screenshot puoi vedere come appare il web trader di Capex.com

Oltre al trading algoritmico, troviamo la possibilità di accedere ai segnali di trading automatici forniti da altri utenti di MetaTrader e un elenco estremamente ampio di indicatori e oscillatori da applicare sui grafici. Per chi punta a fare trading in modo professionale, con un toolkit di calibro importante, Capex è assolutamente un buon broker con un ottimo conto demo gratuito e illimitato.

Clicca qui per registrarti gratis su Capex.com

Come scegliere un conto demo

Non bisogna prendere la scelta di un conto demo con troppa leggerezza. Anche se si tratta di un ambiente simulato in cui non corriamo rischi, è comunque una parte fondamentale della nostra formazione sul trading online. Abbiamo a disposizione davvero tantissimi broker diversi, ognuno con le sue caratteristiche: ci sono servizi pensati per il trading speculativo, altri per gli investimenti a lungo termine, alcuni più adatti ai principianti e altri agli investitori esperti.

Per muoversi al meglio tra le maglie di tutta questa offerta, la prima cosa da tenere a mente è la sicurezza. Come abbiamo già accennato, un broker deve necessariamente essere regolamentato in Europa e autorizzato da Consob per poter operare in Italia; se un servizio non rispecchia queste caratteristiche, nella grande maggioranza dei casi è perché si tratta di una truffa.

Dopo la sicurezza vengono tutte quelle funzionalità e caratteristiche che rendono un broker più o meno competitivo rispetto alle alternative. Per la scelta dei conti demo migliori da consigliare, ad esempio, ci siamo basati su questi fattori:

  • Facilità di utilizzo della piattaforma;
  • Funzionalità utili che sono specifiche di ciascun broker;
  • Realismo della simulazione di trading;
  • Quantità di strumenti di analisi tecnica e fondamentale a disposizione;
  • Possibilità di utilizzare la demo senza limiti di tempo e senza alcun vincolo.

Tutto questo riguarda in modo specifico la modalità demo, ma bisogna cercare anche di guardare avanti. L’obiettivo di un conto demo è insegnarci ciò di cui abbiamo bisogno per poi passare al conto reale, quindi vale la pena di scegliere un broker che si adatti poi alle nostre esigenze anche quando arriverà il momento di usare il nostro capitale.

Di seguito presentiamo gli aspetti più importanti per la scelta di un broker, che ci permettono di valutarlo sia per la modalità demo sia per il trading con denaro reale.

Piattaforma di trading

La piattaforma di trading è indubbiamente un aspetto fondamentale. In primis, se siamo alle prime armi e vogliamo imparare a fare trading, ci serve una piattaforma facile da usare. Avere tantissime funzionalità a disposizione è secondario in un primo momento, ma anche qui invitiamo a riflettere sulle prospettive future. Se sappiamo già di voler usare un approccio molto orientato all’analisi tecnica, dovremo cercare una piattaforma che si presti bene a questa attività; se vogliamo puntare sul trading algoritmico dovremo trovare una piattaforma che preveda questa funzionalità, e così via.

Un buon compromesso è la piattaforma di eToro (qui per testarla), perché offre un buon mix di tutte le funzionalità più importanti. Abbiamo vari indicatori di trading, i dati di bilancio principali di ogni società e la funzionalità CopyTrading per imparare direttamente dalle mosse di investitori più esperti.

Strumenti negoziabili

Chiaramente sia per la modalità demo, sia per la modalità reale, dovremo trovare un broker che ci permetta di investire sugli strumenti finanziari che ci interessano. Ci sono servizi come XTB che offrono la possibilità di investire su migliaia di strumenti finanziari, tratti dalle Borse di tutto il mondo, spaziando su più categoria; ce ne sono altri che, invece, si concentrano solo sul Forex o sulle criptovalute.

Una differenza importante è anche quella tra broker di CFD e broker che consentono di investire sugli strumenti sottostanti. I CFD sono contratti derivati pensati per fare operazioni speculative, tipicamente con l’uso della leva finanziaria e con un facile accesso alla vendita allo scoperto; sono molto popolari per le operazioni di trading a breve termine, ma poco adatti per gli investimenti di lungo termine.

Dall’altra parte, invece, ci sono i broker che si concentrano sul trading degli strumenti sottostanti. In questo caso compreremo e venderemo vere e proprie azioni, criptovalute, quote di ETF e così via, senza passare attraverso i derivati.

Costi, commissioni e costi nascosti

In modalità demo si tende a tenere poco conto dei costi di un broker, perché quando il denaro è virtuale è naturale farci meno attenzione. Però dobbiamo sempre ricordare che i costi praticati dal nostro broker sono quelli che ritroveremo poi sul conto reale, e possono avere un impatto importante sulla nostra performance.

Normalmente, il costo principale è quello che viene applicato per la compravendita dei titoli. Si può trattare di una commissione fissa, di una commissione variabile in base al capitale investito o di un mix delle due cose. Un broker come Capex.com è l’ideale da questo punto di vista, dal momento che potremo negoziare molti titoli azionari e portafogli di titoli senza commissioni.

Attenzione poi a tutti gli altri costi che potrebbero essere applicati senza rendercene conto. Un esempio sono i costi di inattività, quelli per cui ci viene addebitato un importo mensile nel caso in cui non facessimo operazioni per un tot di tempo. Non tutti i broker prevedono commissioni di inattività e non tutti i broker le calcolano nello stesso modo: questo è un aspetto a cui suggeriamo di stare attenti, leggendo sempre con attenzione il documento informativo che mostra l’elenco dei costi.

Altre funzionalità utili

Un buon broker, oggi, deve riuscire a distinguersi dai concorrenti offrendo qualcosa di unico e di valore. Sono aspetti che in demo abbiamo la possibilità di approfondire e che poi con il conto reale ci possono aiutare a fare la differenza.

Per cominciare, specie quando si è alle prime armi, è utile trovare un broker con dei buoni corsi di trading. Oggi i broker online sono tra le società più attive nella formazione finanziaria: in questo modo i clienti sanno di trovare delle risorse formative di qualità, mentre i broker possono sfruttare la loro offerta formativa come fonte di promozione per il servizio. Su XTB, ad esempio, sono disponibili dei corsi molto interessanti.

Altro punto importante da considerare è l’assistenza clienti. Un broker che non si prende cura dei suoi clienti in modalità demo, tende a non farlo neanche quando si passa al conto reale. Oggi tutti gli intermediari finanziari più competitivi mettono il loro team di customer service a disposizione anche dei clienti che operano con denaro virtuale.

Differenze tra conto demo e reale

Conto demo e conto reale sono estremamente simili, al di là dell’uso di capitale reale o virtuale. C’è però un piccolo elenco di differenze che è importante riconoscere.

La prima riguarda l’esecuzione degli ordini, che in un conto demo si svolge quasi sempre alla perfezione. Che si tratti di momenti di alta o bassa volatilità, tendenzialmente il livello dell’esecuzione non cambia; su un conto reale possono capitare episodi di slippage, per cui un ordine potrebbe essere eseguito a un prezzo più alto o più basso di quello che ci aspettavamo per via delle condizioni di mercato.

La differenza maggiore, però, riguarda il lato psicologico. Su un conto demo abbiamo molta meno paura di perdere denaro: tendiamo a essere più lucidi e a essere più propensi al rischio, senza esitare nel seguire le nostre previsioni. In un primo momento, però, quando si passa dal conto demo al conto reale non è così facile rimanere totalmente lucidi. Si esita di più, si è meno propensi al rischio e spesso si cambiano le strategie senza averle prima testate in modalità demo.

Queste sono differenze importanti, alle quali possiamo comunque abituarci per tempo. Quando usiamo il conto demo, dovremmo farlo sempre con lo stesso atteggiamento che avremmo con il conto reale; allo stesso modo, quando inviamo un ordine in un momento di volatilità elevata, dovremmo tenere conto che con un conto reale avremmo potuto riscontrare dello slippage.

FAQ

Cos’è la “demo” nel trading online?

Il conto demo è un account che ci permette di usare denaro virtuale per fare trading, in modo da non correre rischi e fare pratica senza mettere in gioco il nostro capitale.

Qual è il miglior conto demo del 2022?

A nostro avviso oggi il conto demo di eToro è quello che offre il miglior compromesso tra funzionalità, facilità di utilizzo e capacità di formare gli utenti in vista del passaggio al conto reale.

Il conto demo è una truffa?

Se utilizziamo un broker regolamentato e autorizzato da Consob, il conto demo non è assolutamente una truffa. I prezzi degli strumenti finanziari e le condizioni di trading saranno gli stessi che avremmo sul conto reale.

Qual è l’app migliore per il trading online demo?

L’app sviluppata da XTB offre un ottimo conto demo, facile da usare e molto ben organizzato per adattarsi agli schermi dei dispositivi mobili.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

alessandro

Related Posts

Opinioni sul Trading Online: a chi e a cosa credere?

Opinioni sul Trading Online: a chi e a cosa credere?

Nasdaq, guida alla Borsa dei titoli tech: cos’è, orari e come investire

Nasdaq, guida alla Borsa dei titoli tech: cos’è, orari e come investire

CFD (Contracts For Difference): guida completa per chi fa trading online

CFD (Contracts For Difference): guida completa per chi fa trading online

ETF Idrogeno: i migliori 5 su cui investire oggi

ETF Idrogeno: i migliori 5 su cui investire oggi

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.