Trading automatico: come iniziare e strategie migliori

Trading automatico: come iniziare e strategie migliori

Il trading automatico è un approccio molto utile per chi fa trading con strategie facilmente replicabili, che possono essere applicate nello stesso modo da un essere umano o da un bot. Oltre a farci risparmiare tempo, i robot di trading sono utili anche per ridurre la possibilità di un errore umano. Inoltre un computer rimane sempre perfettamente razionale, eliminando la psicologia del trading dalle variabili da controllare.

Dall’altra parte, si tratta anche di uno stile di trading intorno al quale vertono molte truffeleggende metropolitane. Bisogna conoscere bene la materia e soppesare con attenzione tutti i pro e contro, onde evitare di commettere errori che possono diventare molto costosi. Questo significa anche scegliere con attenzione il proprio broker, optando per un servizio autorizzato da Consob come eToro, e la propria piattaforma di trading.

guida completa al trading automatico per principianti
Il trading automatico è un approccio interessante per investire con meno rischio di errori umani e meno impegno in termini di tempo

Come funziona il trading automatico

Ci sono diversi modi per rendere totalmente automatiche le nostre operazioni di trading online. La strategia più comune è utilizzare degli algoritmi di trading, cioè dei software programmati per comprare e vendere uno strumento finanziario quando si verificano certe condizioni. La piattaforma più utilizzata per il trading algoritmico è MetaTrader, ma anche realtà come TradingView o Fineco supportano in parte i robot di trading.

Un altro approccio che ha guadagnato molta popolarità negli ultimi 5 anni è il Copy Trading. In questo caso non c’è un programma informatico di mezzo: un trader decide di copiare in automatico le operazioni di trading di un altro investitore, per cui sarà un altro umano a gestire le operazioni. Il broker che ha reso famoso questo tipo di trading automatico è eToro (clicca qui per il sito), dove centinaia di migliaia di investitori ogni giorno copiano o si fanno copiare da altri utenti della piattaforma.

Da ultimo, abbiamo sistemi in cui ci viene suggerita in automatico una strategia di investimento, ma siamo noi a decidere se applicarla oppure no. Questo è il caso, ad esempio, dei robo advisor che costruiscono portafogli di azioni, ETF e obbligazioni. Solitamente questo tipo di soluzioni è più orientato al lungo termine, mentre le prime due che abbiamo menzionato sono più speculative.

Il tratto in comune di tutte queste soluzioni è la delega: che si tratti di scegliere la strategia o soltanto di applicarla, c’è almeno un tratto della nostra operatività che viene gestito in automatico.

Il trading automatico funziona?

Il trading automatico ha la stessa probabilità di funzionare di qualunque altro approccio per investire. Alla base abbiamo sempre due variabili critica: la qualità della strategia di investimento e la capacità di applicarla. Che sia un trader in carne e ossa o un algoritmo a prendersi cura delle operazioni, la strategia e la capacità di applicarla sono sempre i driver principali di risultati.

Lo stesso vale per il rapporto tra rischio e rendimento. Se investiamo in prima persona senza fare trading automatico, gli investimenti di lungo termine saranno tendenzialmente più prevedibili e meno rischiosi; se decidiamo di fare trading automatico, rimane esattamente così. Chiaramente ogni approccio al trading automatico ha i suoi pro e contro: gli algoritmi operano senza sosta ma non sono capaci di adattarsi al cambiamento del contesto, mentre fare copy trading significa essere più flessibili ma anche esposti all’evenienza di un errore umano.

Per spiegarci meglio, faremo un esempio molto semplice: ipotizziamo di avere un sistema automatico che ogni mese prende 300€ dal nostro conto in banca, li sposta sul nostro account di trading e poi li investe in un ETF che replica passivamente lo S&P 500. Una strategia davvero poco rischiosa e poco innovativa, ma sufficiente per poter costruire un piano di accumulo. Negli ultimi 50 anni, un automatismo così banale avrebbe ottenuto un rendimento storico intorno al 9% annuo.

Chiaramente un sistema di trading automatico potrebbe essere anche molto più sofisticato e molto più rischioso di questo. Ci sono diversi quant funds che fanno operazioni di trading ad alta frequenza basandosi su calcoli matematici estremamente complessi. Il concetto però non cambia: il rapporto tra rischio e potenziale rendimento rimane invariato rispetto a quello che ci potremmo aspettare di ottenere con il trading discrezionale.

Le 3 Migliori Strategie di Trading Automatico

Ora che abbiamo messo in chiaro cosa potremmo e non potremmo aspettarci di ottenere dal trading automatico, vediamo quali siano le strategie per iniziare a farlo con successo. Ne analizzeremo tre delle migliori, che la nostra redazione conosce e applica ormai da anni. Sono tutti e tre modelli molto comuni di operare, con tre profili di rischio differenti.

Dobbiamo evidenziare subito che non esiste un modello di operatività con il trading automatico che vada bene per tutti. Ogni investitore ha un suo profilo di rischio, un rendimento a cui ambisce e un obiettivo per cui investe; ci sono gli Expert Advisor di MetaTrader che eseguono operazioni sul Forex sfruttando una leva finanziaria di 1:30, così come ci sono strumenti molto conservativi che forniscono consigli a chi vuole realizzare un piano di accumulo. Abbiamo cercato di diversificare i nostri consigli in modo da offrire a ogni profilo di rischio una buona soluzione.

Infografica che presenta le tre migliori strategie di trading automatico
Attualmente il CopyTrading di eToro è il nostro approccio preferito al trading automatico

CopyTrading su eToro

La forma più popolare in Italia di investimento automatico è indubbiamente il CopyTrading di eToro. eToro è un broker particolare, che fin dai suoi albori si è distinto per le funzionalità della sua piattaforma con cui gli utenti possono interagire e copiarsi in automatico l’uno con l’altro.

Il sistema si basa su due ruoli:

  • Popular Investor, cioè gli utenti che decidono di rendere pubblici i propri dati e di farsi copiare da altri investitori;
  • Gli investitori al dettaglio, che copiano i Popular Investor.

Se vuoi fare trading automatico, ti basterà registrarti sulla piattaforma e esplorare i Popular Investor disponibili. Per ognuno puoi conoscere in dettaglio le performance, la composizione del portafoglio, il profilo di rischio e quanti altri investitori lo stanno copiando. Puoi anche avere interazioni dirette con i Popular Investor attraverso le funzionalità social di eToro.

Una volta che hai identificato i trader che vuoi copiare, ti basta decidere quanto capitale investire sulla copia di ciascuno. A quel punto, quando un Popular Investor che stai copiando esegue un’operazione, la stessa operazione verrà eseguita da eToro con il tuo capitale.

Vogliamo sottolineare che non ci sono costi per chi copia. Aldilà dei normali costi di negoziazione che si pagano per la compravendita dei vari strumenti finanziari, non ci sono commissioni dirette o abbonamenti da pagare per poter copiare un certo Popular Investor. Tutti i Popular Investor vengono ricompensati direttamente da eToro, con un modello meritocratico.

A tutto questo aggiungiamo che il sistema è molto facile da utilizzare: la semplicità è uno degli aspetti per i quali eToro si è sempre distinto. Per testare il CopyTrading senza rischi, è anche possibile provarlo in modalità demo. Ogni nuovo utente del broker riceve 100.000$ virtuali con cui esercitarsi senza limiti di tempo.

Clicca qui per provare il CopyTrading di eToro

Asset management di Trade.com

Un’altra proposta molto valida è quella di Trade.com, un broker che si distingue per l’offerta di diversi tipi di operatività. Con Trade.com possiamo infatti fare trading in modo più speculativo sui CFD, investire sul lungo termine comprando direttamente gli strumenti sottostanti senza leva, oppure affidarci al servizio di asset management per rendere del tutto automatica l’allocazione delle nostre risorse.

Il servizio di asset management include una serie di fondi d’investimento algoritmici, ideali per il trading automatico. Sono programmati direttamente agli analisti di professione che lavorano per il broker, senza bisogno di alcun intervento manuale da parte nostra. Ce ne sono diversi, a seconda del tipo di esposizione che ci interessa e del rischio che siamo disposti a correre; si comincia da quelli che investono esclusivamente in oro e in beni rifugio, si passa attraverso quelli bilanciati e si arriva fino a fondi 100% azionari.

Per ogni fondo è possibile esplorare in dettaglio i dati sulla performance e sui relativi costi. Un servizio simile a quello offerto dai fondi comuni d’investimento, ma con un prospetto informativo più completo e con costi ridotti. Per chi vuole fare trading automatico mettendosi nelle mani di professionisti del settore, a nostro avviso questa è un’opportunità interessante.

Clicca qui per scoprire il trading automatico su Trade.com

Segnali automatici su MetaTrader

MetaTrader 4 è la piattaforma da battere nel mondo del trading online. Da oltre 15 anni è il brand di riferimento per gli investitori al dettaglio che desiderano lo stesso livello di operatività dei professionisti. Negli ultimi anni è stato sviluppato un sistema di trading automatico molto interessante, basato sui segnali di trading. Si tratta di un sistema già integrato nella piattaforma al momento del download, che non richiede il collegamento a servizi esterni.

Ogni trader che utilizza MT4 o MT5 può registrarsi come fornitore di segnali, mentre chi lo desidera può riceverli dai fornitori. Chi fornisce i segnali lo fa, di solito, in cambio di un abbonamento mensile: ogni trader fissa il prezzo del proprio abbonamento. Dall’altra parte abbiamo invece chi vuole automatizzare gli investimenti, ed è felice di pagare l’abbonamento in cambio di questo servizio.

Il bello dei segnali di MetaTrader è che sono totalmente automatici. Se il fornitore di segnali apre o chiude un trade, la piattaforma farà lo stesso con il capitale di tutti gli utenti che lo stanno seguendo. Al pari del CopyTrading su eToro, questo ci permette di seguire i fornitori di segnali che ci interessano anche quando non ci troviamo di fronte ai grafici.

Con tanti broker in circolazione che offrono la stessa piattaforma di trading, è importante abbinare la piattaforma al servizio di brokeraggio giusto. A nostro avviso, il migliore in questo momento è Capex.com. Capex è un broker autorizzato Consob, molto affidabile, che permette agli utenti di scegliere se usare la sua piattaforma proprietaria o MetaTrader; gli spread bassi e l’ottimo conto demo fanno di questo broker la nostra scelta di riferimento per investire con MetaTrader.

Clicca qui per fare trading automatico su MetaTrader con Capex.com

Alternative al trading automatico

Per quanto il trading automatico sia interessante, ci sono investitori che non si sentono sicuri nel delegare del tutto i propri investimenti. In questo caso potresti considerare delle alternative per alleggerire il tuo lavoro ma mantenere il controllo delle operazioni. Una in particolare sono i segnali di trading: in questo caso riceverai consigli sulle operazioni, ma starà a te seguirli oppure no.

migliore alternativa al trading automatico
I segnali manuali permettono di valutare manualmente le operazioni prima di eseguirle

I segnali sono parte del mondo del trading online da tempo immemore. Ci sono tantissimi fornitori sia italiani che stranieri, sia gratis che a pagamento. In questo mare di offerta, un brand molto riconosciuto per la qualità dei suoi segnali è Trading Central. Questa società di analisi finanziaria francese collabora con diversi broker, offrendo sia servizi informatici che contenuti come i segnali di trading.

Per accedere ai segnali di Trading Central è necessario passare per un broker che offra questo servizio; per decisione aziendale, non è concesso l’accesso agli investitori al dettaglio che non utilizzano un broker partner, nemmeno dietro pagamento. Fortunatamente ci sono vari broker autorizzati Consob che offrono questi segnali, tra i quali il nostro favorito è LiquidityX.

LiquidityX è un broker specializzato in CFD, con una solida offerta. Il web trader di proprietà è un’ottima piattaforma, a cui fa coppia la già citata MetaTrader 4. Inoltre gli spread applicati su Forex e azioni sono molto competitivi, e l’accesso ai segnali di Trading Central è gratis a prescindere dalla quantità di fondi sul conto.

Clicca qui per accedere ai segnali di Trading Central su LiquidityX

Conclusioni e consigli utili

Il trading automatico è utilizzato a tutti i livelli del mondo degli investimenti. Da leggende di Wall Street come Jim Simons, fino ai retail trader che sviluppano algoritmi su piccola scala con MQL e MetaTrader. Gli aspetti fondamentali degli investimenti non cambiano: strategia e miglioramento costante fanno sempre la differenza.

Se bisogna sempre avere gli occhi ben aperti quando si investe, bisogna averli ancora più aperti con il trading automatico. È fondamentale diffidare da promesse di guadagni facili e risultati assicurati. Purtroppo è un mondo che ancora attira un gran numero di truffatori e millantatori di ogni genere; ci sono sempre malintenzionati pronti ad approfittarsi di chi è in cerca di “profitti facili”.

Inoltre è importante ricordare che il trading automatico non è solo per speculatori e trader ad alta frequenza. Una strategia totalmente automatica può essere utilizzata, sfruttando gli ETF, anche per investire a lungo termine. Tutte le opportunità sono sul tavolo, per chi le cerca. Utilizzare delle soluzioni automatiche può ridurre l’errore umano, che sia di calcolo o psicologico, e farci risparmiare molto tempo nella gestione del portafoglio.

FAQ

Il trading automatico è una truffa?

Esistono delle truffe nel trading automatico, ma esistono anche soluzioni perfettamente legittime. Tutto dipende dal modo in cui lo facciamo e da che tipo di soluzione automatica stiamo utilizzando.

Si può fare trading automatico senza programmare?

Ci sono tantissime opzioni a disposizione di chi non sa scrivere codice per fare trading automatico. Si possono utilizzare robot di trading comprati da terze parti, si può fare CopyTrading o utilizzare un servizio di segnali automatici.

Con il trading automatico si può guadagnare?

Il trading automatico offre le stesse opportunità di rischio e di rendimento degli investimenti manuali. È possibile tanto guadagnare quanto perdere denaro: è una pura questione di scelte, abilità e strategia.

Qual è la migliore piattaforma per il trading automatico?

A oggi la piattaforma numero uno per il trading automatico è MetaTrader. Tanto MT4 quanto MT5 offrono soluzioni per investire in automatico, sia per chi sa programmare che per chi non lo sa fare.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

alessandro

Related Posts

Vivere di Rendita nel 2022: quanto serve e come riuscirci

Vivere di Rendita nel 2022: quanto serve e come riuscirci

Segnali di Trading Affidabili: i 5 Migliori Gratis e A Pagamento

Segnali di Trading Affidabili: i 5 Migliori Gratis e A Pagamento

Corsi Trading Online 2022: 6 migliori gratis e a pagamento

Corsi Trading Online 2022: 6 migliori gratis e a pagamento

Imparare a investire: migliori risorse per iniziare nel 2022

Imparare a investire: migliori risorse per iniziare nel 2022

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.