Segnali di Trading Affidabili: i 5 Migliori Gratis e A Pagamento

Segnali di Trading Affidabili: i 5 Migliori Gratis e A Pagamento

segnali di trading sono uno degli strumenti che attrae più curiosità tra chi vorrebbe guadagnare con il trading online, ma non si sente pronto a investire in totale autonomia. Ci sono diverse tipologie di segnali: manuali e automatici, gratis e a pagamento, ma c’è una base comune per tutti. Alla radice c’è sempre la volontà di ricevere consigli profittevoli da altri investitori.

Nel corso del tempo abbiamo visto i segnali di trading online evolvere da semplici email fino a interi sistemi automatizzati già costruiti all’interno delle piattaforme più popolari. Con i segnali di LiquidityX, ad esempio, è possibile copiare in automatico decine di migliaia di investitori senza mai dover intervenire manualmente.

Questa evoluzione ha reso via via sempre più convenienti e interessanti i fornitori di segnali, ma non impedisce comunque la presenza di truffe all’interno di questo mercato. Più in basso vedremo come distinguerle e come evitarle.

guida ai migliori segnali di trading affidabili sia gratis che a pagamento
I segnali di trading permettono di automatizzare gli investimenti più speculativi

Come funzionano i segnali di trading?

I segnali di trading funzionano in un modo molto semplice: il fornitore del segnale lo invia, con uno dei tanti strumenti possibili, a chi lo riceve. Il segnale è solitamente costituito da un consiglio che riguarda il comprare o il vendere un certo strumento finanziario.

Nei casi più semplici, i segnali vengono comunicati via email o tramite app di messaggistica come Telegram e WhatsApp. In questo caso, chi riceve il consiglio è libero di decidere se seguirlo oppure no. In altri casi il segnale è automatico, per cui la piattaforma di chi lo riceve è in grado di seguire il segnale senza bisogno di intervento manuale da parte del trader.

I fornitori di segnali, solitamente, forniscono questo servizio a pagamento sotto forma di abbonamento mensile o annuale. Non è comunque detto che sia necessario pagare per ricevere dei segnali di qualità. Ci sono anche broker che offrono questo servizio totalmente gratis, con l’obiettivo di attirare nuovi clienti e di ottenere poi il loro guadagno dalle commissioni sulle compravendite.

Esiste anche un’ulteriore distinzione tra i segnali discrezionali e quelli algoritmici. Non sempre, infatti, è un’altra persona in carne e ossa a fornire il consiglio: ci sono robot di trading automatico che possono studiare il mercato in autonomia e poi inviare un segnale quando identificano una buona opportunità per investire.

Oltre al consiglio di comprare o vendere un certo asset, solitamente i segnali contengono anche altre informazioni sul trade: tipicamente la leva finanziaria consigliata, il take profit e lo stop loss raccomandati dal fornitore.

Migliori segnali di trading

Qui vogliamo raccogliere i migliori fornitori di segnali di trading, sia gratis che a pagamento, scelti tra tutte le principali opzioni sul mercato. Abbiamo tenuto in considerazione sia i servizi specializzati che i piccoli retail trader che offrono i loro segnali, le piattaforme più grandi e quelle meno conosciute, seguendo una scala di proprità ben precisa. I nostri parametri di valutazione sono:

  • Prezzo – A parità di altre caratteristiche, chi offre i segnali meno cari va a erodere di meno il rendimento netto dei suoi consigli. Inoltre è una delle poche variabili che possiamo controllare pienamente fin dal principio;
  • Affidabilità – Chiaramente è essenziale che un buon servizio di segnali di trading sia efficace nel consigliare operazioni profittevoli. Per quanto nessun fornitore sia infallibile, la precisione è importante;
  • Risk management – Un fornitore di segnali dovrebbe utilizzare delle strategie per ridurre la volatilità del portafoglio a parità di rendimento e per evitare che il nostro capitale sia eccessivamente esposto a uno o pochi rischi;
  • Anni sul mercato – Come dimostrato da precisi studi accademici in materia, nel mondo dei mercati finanziari è difficile distinguere fortuna e abilità. Ci sono fornitori di segnali e persino gestori di fondi d’investimento che riescono a essere profittevoli per anni per puro frutto del caso.1

Dopo aver messo insieme i risultati di questo confronto analitico, quelli che ti presentiamo qui sotto sono i fornitori di segnali di trading più affidabili e profittevoli che abbiamo identificato.

1. LiquidityX

LiquidityX è un broker online regolamentato in Grecia e autorizzato da Consob a offrire i suoi servizi in Italia. Offre a tutti i clienti la possibilità di ricevere i segnali di Trading Central, conosciuti per essere tra i più longevi e affidabili. Trading Central è una società di consulenza finanziaria francese, che collabora con broker di spicco con l’obiettivo di integrare le loro funzionalità e i loro contenuti. La partnership tra LiquidityX e Trading Central ha portato a un servizio di segnali gratuiti che offre tanti spunti e piuttosto affidabili.

Gli utenti di LiquidityX possono approfittare di MetaTrader come piattaforma di trading, ed è direttamente all’interno della piattaforma che si ricevono i segnali. Si tratta sia di suggerimenti sui trade, sia di analisi approfondite per orientare i propri investimenti in generale. Inoltre si ottiene accesso alla suite completa di strumenti di Trading Central, completamente gratis, potendo così approfittare di altri tool utili. Abbiamo ad esempio MarketBuzz®, uno strumento che identifica le azioni di cui si sta parlando di più sui social, e una newsletter periodica che raccoglie tutte le news più importanti dall’economia.

Nel complesso riteniamo che questo sia il miglior fornitore di segnali, specialmente considerando che non si paga alcun abbonamento. Aggiungendo gli spread bassi di LiquidityX e la validità delle piattaforme offerte ai clienti, non ci si può davvero lamentare.

Clicca qui per i segnali gratis di LiquidityX

2. MetaTrader

MetaTrader è una delle piattaforme di trading che hanno scritto la storia degli investimenti online, soprattutto tra gli amanti dei CFD e del Forex trading. Nel corso degli anni sono state aggiunte varie funzionalità utili, tra cui un marketplace che permette a tutti i trader di offrire o ricevere segnali automatici. Per ogni fornitore di segnali, possiamo conoscere in dettaglio tutte le statistiche importanti sui suoi trade e i suoi risultati passati. Possiamo anche sapere in che percentuale i segnali sono frutto di trading manuale o algoritmico.

Ogni fornitore di segnali può stabilire liberamente il costo dell’abbonamento ai suoi consigli. Per questo la maggior parte dei segnali di trading su MetaTrader sono a pagamento, anche se è possibile trovarne di gratuiti. In cambio del prezzo pagato, però, si ottiene un sistema totalmente automatico in cui la piattaforma riceve e applica i segnali senza bisogno di intervento umano.

All’interno del marketplace ci sono già migliaia di fornitori, alcuni che hanno collezionato 3+ anni di storico positivo. Dal momento che questa funzionalità è relativamente recente, però, mancano dei veri storici di lungo termine basati su un arco di dieci o più anni. Nonostante ciò, i segnali di MT4 e MT5 sono già molto popolari e permettono di diversificare facilmente tra i fornitori.

Dal momento che MetaTrader è una pura piattaforma di trading, non offre servizi di brokeraggio. Per poter applicare realmente i segnali è necessario avere un account con un broker che offre questa piattaforma: uno dei migliori a nostro avviso è Capex.com, sia per i bassi costi di intermediazione che per il ventaglio ampio di strumenti negoziabili. Si tratta di un broker autorizzato Consob e con sede principale a Cipro, per cui regolamentato dalle normative europee e sottoposto a vigilanza anche da parte delle istituzioni italiane.

Clicca qui per accedere ai segnali di MetaTrader con Capex.com
top 5 fornitori di segnali di trading più convenienti e affidabili
Non è detto che sia davvero necessario pagare per accedere a validi segnali di trading

3. “Trade del giorno” di XTB

XTB è un altro ottimo broker che offre segnali di trading gratuiti, alcuni dei quali molto specifici e altri più generici. Si tratta di un broker in attività da molti anni, quotato sulla Borsa di Varsavia e autorizzato Consob, per cui grande e affidabile. Un’ampia sezione del sito web di XTB è dedicata alla formazione, con la possibilità di frequentare corsi di trading online o di consultare i segnali offerti dagli analisti che lavorano per il broker.

Ogni giorno vengono aggiunte nuove analisi approfondite, che forniscono punti di vista concreti sui principali trend di mercato e sulle opportunità di investimento più interessanti. In questa sede ci interessa soprattutto il “trade del giorno”, un segnale gratuito a cui si può accedere semplicemente aprendo un conto demo. Solitamente si tratta di un segnale legato al Forex, ma possono capitare anche suggerimenti su trade in materie prime, indici e azioni.

Il trade del giorno è frutto di una combinazione tra analisi tecnica e fondamentale, cercando così di minimizzare il rischio e massimizzare l’affidabilità del segnale. Lo storico fino a questo momento è positivo, e un trade al giorno è già una frequenza piuttosto considerevole per chi fa trading.

Clicca qui per scoprire il trade del giorno

4. DupliTrade di AvaTrade

Il sistema DupliTrade di AvaTrade è un modo efficiente per ricevere segnali automatici. Trattasi di un altro broker regolamentato con anni di attività in Italia, preceduti come sempre dall’autorizzazione Consob. Nella moltitudine di broker che circolano online, AvaTrade spicca soprattutto per la varietà e la qualità dei suoi segnali di trading.

Con DupliTrade si possono facilmente copiare in automatico i segnali offerti da strategie automatiche costruite dagli analisti di AvaTrade. Ci sono diverse strategie che possiamo copiare: la strategia Volt, ad esempio, fa trading basandosi sui trend e sulla price action sul cambio EUR/USD; la strategia Horizon, invece, investe su DAX, Nasdaq 100 e petrolio utilizzando diversi indicatori di analisi tecnica e correlazioni tra questi mercati.

Tutte le strategie proposte da DupliTrade sono attive 24/7 e si possono copiare del tutto gratuitamente aprendo un account su AvaTrade. Al broker non interessa applicare costi diretti, come un abbonamento mensile, perché ottiene già un ritorno indiretto dalle commissioni sulle compravendite di strumenti finanziari dei clienti.

Oltre al sistema DupliTrade, abbiamo diverse altre opzioni proposte da questo broker. Per esempio, offrendo MetaTrader come piattaforma, possiamo accedere anche al marketplace di segnali di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente. Infine AvaTrade ha costruito il sistema di segnali automatici ZuluTrade, con cui ogni utente iscritto al servizio può copiare in automatico altri utenti del broker.

Clicca qui per i segnali di trading di AvaTrade

5. TradingView

Per chi volesse aggiungere ancora un’opzione, consigliamo di non trascurare TradingView. Un po’come MetaTrader, si tratta di una pura piattaforma di trading che non offre servizi di brokeraggio. All’interno della piattaforma è già implementato uno spazio per la condivisione di idee, dove gli utenti possono interagire tra loro scambiandosi consigli e segnali di trading.

Dal momento che la piattaforma è così accessibile e così ampiamente utilizzata in tutto il mondo, il livello della conversazione è spesso molto alto. In modo simile agli algoritmi dei social network, vengono premiati i contenuti con più feedback da parte della community. Questo fa in modo che le analisi e i segnali visibili più in alto tendano ad essere anche quelli più ragionati e affidabili.

I segnali di trading condivisi su TradingView sono totalmente manuali, oltre che quasi sempre basati sull’analisi tecnica. La cosa più interessante dei consigli che la community si scambia sulla piattaforma è che coprono praticamente qualsiasi strumento finanziario. Considerando che non ci sono costi, è uno spunto interessante per trovare segnali.

Migliore alternativa ai segnali di trading

I segnali di trading stanno gradualmente lasciando spazio al trading automatico, una forma di investimento simile e in parte ancora più comoda per chi ha poco tempo. Anziché ricevere un consiglio e poi decidere se applicarlo, la piattaforma è in grado di aprire e chiudere il trade in autonomia basandosi sul segnale ricevuto. In questo modo, chi ha poco tempo per stare appresso ai grafici può comunque cogliere tutte le opportunità trasmesse dai fornitori di segnali.

In Italia e nel resto d’Europa, il trading automatico è diventato particolarmente conosciuto grazie al CopyTrading di eToro. Si tratta del primo broker che ha portato questo concetto su scala, permettendo ai suoi utenti di copiare o farsi copiare dagli altri investitori. Attraverso questo meccanismo, tutti possono guadagnare dal CopyTrading: chi copia automatizza gli investimenti, mentre chi si fa copiare viene pagato in base al numero di copiatori e al loro capitale investito nella copia.

schema di funzionamento del CopyTrading di eToro
Il CopyTrading di eToro è un sistema di segnali automatici unito a un social network, il tutto in una singola piattaforma di trading

Il sistema è molto simile ai segnali automatici di MetaTrader, oppure ai fondi algoritmici di AvaTrade che abbiamo già commentato. La differenza principale risiede nel fatto che tutto il sistema è unito intorno a un solo broker, con una sola piattaforma, mantenendo anche un rapporto diretto tra copiatori e Popular Investor. Grazie alle funzionalità social di eToro, infatti, si può interagire liberamente con altri utenti e avere più contatto con i fornitori di segnali.

Clicca qui per provare il CopyTrading di eToro

Segnali di trading: evitare le truffe

I segnali di trading non sono una truffa in generale, ma le truffe comunque esistono e fanno parte di questo mondo. Per evitarle, la cosa più importante è sempre valutare con attenzione e diffidenza i fornitori di segnali. Chiunque prometta soldi facili e guadagni stellari con i suoi segnali è una persona che non merita la nostra fiducia. Nemmeno investitori leggendari, come Ray Dalio o Michael Burry, garantiscono o promettono ritorni stellari ai loro clienti.

Bisogna sempre essere consapevoli dei rendimenti medi che realmente si possono ottenere sui mercati, anche con una strategia molto attiva. Inoltre è sempre bene sapere che i ritorni passati non sono indicativi di quelli futuri; ci sono fornitori di segnali che per alcuni anni riescono a battere il mercato, per poi cambiare completamente performance in seguito.

Il buonsenso è sempre l’ingrediente fondamentale per non finire in situazioni spiacevoli. Al contrario, andare alla ricerca di performance da capogiro e soldi facili è il modo più semplice per finire intrappolato in schemi Ponzi, sistemi piramidali o truffe di qualunque genere. I fornitori di segnali di trading non sono considerati consulenti finanziari di professione e quindi non è richiesta l’iscrizione all’albo, motivo per cui è facile trovare malintenzionati e truffatori sul nostro cammino.

FAQ

Quanto rendono i segnali di trading?

I segnali di trading possono avere rendimenti molto diversi. Ci sono fornitori che arrivano a perdere il 100% del capitale investito e altri fornitori che ottengono performance stellari: tutto dipende da chi si decide di seguire e dalla sua capacità di prevedere i mercati.

I segnali di trading funzionano?

I segnali di trading possono funzionare realmente, se si decide di seguire un investitore capace. Con il CopyTrading di eToro, ad esempio, ci sono investitori che ottengono performance notevoli senza mai interagire direttamente con la piattaforma.

Cosa sono i segnali di trading automatici?

I segnali di trading automatici sono segnali che non richiedono intervento manuale per seguirli. La piattaforma, dopo aver ricevuto il segnale, lo segue in automatico.

Dove trovare segnali di trading affidabili?

Per evitare truffe e trovare segnali affidabili, consigliamo sempre di guardare verso le risorse realizzate da broker e piattaforme autorizzate, piuttosto che verso i “guru” che si vantano di avere ritorni stellari e promettono soldi facili.

Fonti e riferimenti

  1. Cornell, Bradford. (2009). Luck, Skill, and Investment Performance. Journal of Portfolio Management – J PORTFOLIO MANAGE. 35. 10.3905/JPM.2009.35.2.131.
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

alessandro

Related Posts

Vivere di Rendita nel 2022: quanto serve e come riuscirci

Vivere di Rendita nel 2022: quanto serve e come riuscirci

Corsi Trading Online 2022: 6 migliori gratis e a pagamento

Corsi Trading Online 2022: 6 migliori gratis e a pagamento

Imparare a investire: migliori risorse per iniziare nel 2022

Imparare a investire: migliori risorse per iniziare nel 2022

Trading automatico: come iniziare e strategie migliori

Trading automatico: come iniziare e strategie migliori

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.